Esiste una scienza nel selezionare i colori che stanno bene insieme o è solo soggettivo?

Qual’è la scintilla che porta una persona a relazionarsi ad un’altra? Cosa ci spinge ad approfondire una relazione umana?

Molti di voi mi risponderebbero “l’empatia” oppure “la somiglianza”.

Una serie di caratteristiche che ci accomunano e che producono, sommate, un’armonia…una sintonia.

Così è anche per i colori.

Ci sono parecchie teorie sul colore, teorie che trovo magistralmente illustrate nin diversi articoli disponibili sul web, uno fra tutti il saggio di Gothe di cui link qui sotto

https://it.wikipedia.org/wiki/La_teoria_dei_colori_(Goethe)

Ma ogni schema ed ogni ruota di colori deve costantemente reggere il confronto con la nostra capacità di percezione e di comprensione.

Quand’è che il nostro occhio percepisce armonia? E quando disarmonia?

L’armonia è prodotta dalla somiglianza, la disarmonia dalla diversità; ne consegue che i colori simili, se accostati, producono armonia mentre quelli dissimili producono effetti disturbanti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.